Image logo

Gesù ritorna! Sei tu pronto?

A- A A+

Gli ultimi tempi per il mondo stanno arrivando

 

Preparati !

 

Lo stato  di Israele è al centro di avvenimenti importanti che coinvolgeranno l'intera umanità. Israele è al centro di tante profezie e da esse possiamo comprendere molti avvenimenti della storia mondiale.

 

Nel «tempo della fine» il processo di restaurazione di Israele è al centro di avvenimenti mondiali. Gli avvenimenti sono i seguenti:

 

Avvenimenti già avveratisi :

Il Sionismo 1987 Inizio dell'esodo degli ebrei verso la Palestina.
La prima guerra mondiale 1914-18 Trattato di Balfour sul riconoscimento di uno Stato d'Israele.
La seconda guerra mondiale 1939-45 In Israele, in Africa e nel resto del mondo, le colonie ottengono la libertà.
La divisione della Palestina 1947 Hanno disperso il mio popolo e hanno diviso il mio paese. (Gioele 3:2)
La nascita dello stato d'Israele 1948 Un paese nasce egli in un giorno? Ma Israele ... (Isaia 66:8)
Il secondo ritorno dall'esilio
L'Eterno ha tratto i figli d'Israele fuori dal paese del settentrione (Geremia 16:15)
La liberazione di Gerusalemme 1967 Gerusalemme sarà calpestata dai popoli, finché i tempi delle nazioni siano compiuti» (Luca 21:24).
Patto di pace Israele-Olp 1993 Egli, confermerà il patto (Daniele 9:27), un patto dunque già esistente.

 

Avvenimenti che si stanno per avverare :

Il rapimento della Chiesa ? I veri credenti saranno rapiti ad incontrare il Signore Gesù nell'aria. (1 Tess. 4:16-17)
10° Pace mondiale ? Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, e non scamperanno.
11° Terza guerra mondiale ? Catastrofici avvenimenti investiranno tutta la terra per un periodo di 7 anni
12° Quando Magog invaderà Israele ? Verrai dall'estremità del settentrione... e salirai contro il mio popolo d'Israele. (Ezec. 38:15-16)
13° La grande chiamata ? Dio chiamerà una grande folla di tutte le nazioni, tribù, popoli e lingue. (Apoc. 7:9)
14° Predicazione del vangelo del regno ? Il vangelo del regno sarà predicato per tutto il mondo ... e allora verrà la fine (Matt. 24:14).
15° Governo mondiale ? Un potere politico e religioso assoluto governerà il mondo.
16° Secondo olocausto ebraico ? Il futuro governo mondiale, avrà una politica preminentemente antisemita, perché Israele lo rifiuterà dopo averlo accettato.
17° Violenza islamica ?

E al tempo della fine, il re del mezzogiorno (islam) si scontrerà con lui (Dan. 11:40).

18° Ultimo messaggio di Dio all'umanità ? Un angelo volava in mezzo al cielo, recante l'evangelo eterno per annunziarlo a quelli che abitano sulla terra, e ad ogni nazione e tribù e popolo (Apoc. 14:6-7)
19° La battaglia di Gerusalemme ? lo (l'Eterno) adunerò tutte le nazioni per far guerra a Gerusalemme. (Zacc. 14:2)
20° Il ritorno di Gesù Cristo ? Poi l'Eterno combatterà contro quelle nazioni. I suoi piedi si poseranno sul monte degli Ulivi... (Zacc. 14:3-4).

 

Perchè Israele è al centro di questi avvenimenti di portata planetaria?

 

Come Dio si è interessato agli ebrei:

Fin dall'inizio della creazione, nel paradiso terrestre, Iddio ha manifestato la volontà di regnare sulla terra attraverso un regno teocratico dove l'uomo era sottoposto alla immediata volontà del Signore. Adamo,  mangiando del frutto proibito, ha ottenuto la conoscenza del bene e del male e ha interrotto questo regno teocratico. In seguito l'umanità si è allontanata sempre più da Dio,  ha rifiutato di essere sottoposta alla sua volontà  e al tempo del diluvio e della Torre di Babele, ha dimostrato chiaramente che intendeva governarsi da sé.

Dio ha tentato nuovamente di instaurare un regno teocratico scegliendosi un popolo, gli ebrei. Ma quando gli ebrei divennero Israele, chiesero la sovranità di un re, respingendo la teocrazia di Dio. Vollero essere governati da un governo umano come tutte le altre nazioni.

In seguito Dio ha mandato Suo Figlio, Gesù Cristo, offrendo un'altra possibilità. Ma Israele lo rifiutò costringendo Pilato a crocifiggerlo sulla croce.

Per questo rifiuto, la città di Gerusalemme, nell'anno 70 d.C., fu assediata e distrutta dall'esercito romano, costringendo gli ebrei sopravvissuti alla dispersione in terre lontane. Da allora gli ebrei, perduta ogni speranza di gloria e di potenza, hanno subito angosce e sofferenze inaudite restando, sino alla nostra epoca, nella più profonda oscurità, dimenticati ed erranti per le vie del mondo.

Questa terribile situazione del popolo ebraico era già sta annunciata: «L'Eterno vi disperderà fra i popoli e solo un piccolo numero di voi sopravviverà in mezzo alle nazioni dove il l'Eterno vi condurrà». (Deuteronomio 4:27)

 

Il ritorno dall'esilio:

«Ma se tornerete a me e osserverete i miei comandamenti e li metterete in pratica, anche se sarete dispersi negli estremi confini del mondo, io di là vi raccoglierò e vi ricondurrò al luogo che ho scelto per farne la dimora del mio nome». (Neemia 1:9)

Questo ritorno degli ebrei nella loro terra fu predetto anche dal profeta Ezechiele nella visione della valle piena d'ossa secche. L'Eterno disse ad Ezechiele: «Figlio d'uomo, potrebbero queste ossa rivivere? E io risposi: O Signore, o Eterno, tu lo sai. Ed egli mi disse: Profetizza su queste ossa... e le ossa si accostarono le une alle altre... ecco venire su di esse dei muscoli, crescervi della carne, e la pelle ricoprirle... ed egli mi disse.: Figlio d'uomo, queste ossa sono tutta la casa d'Israele. Sono ossa secche senza speranza... Perciò profetizza e di loro... io aprirò i vostri sepolcri, vi trarrò fuori dalle vostre tombe, o popolo mio, e vi ricondurrò nel vostro paese...» (Ezechiele 37:1-14).

Bella promessa di resurrezione nazionale, di restaurazione d'un popolo distrutto!

L'apostolo Pietro parlando agli israeliti nel tempio di Gerusalemme disse: «Ravvedetevi dunque e convertitevi, onde i vostri peccati siano cancellati, affinché vengano dalla presenza del Signore dei tempi di ristoro e che Egli vi mandi il Cristo che v'è stato destinato, cioè Gesù (la sua seconda venuta), che il cielo deve tenere accolto fino ai tempi della restaurazione di tutte le cose» (Atti 3:19-21).

Nella «restaurazione di tutte le cose» è compresa, prima di tutto, la restaurazione della nazione d'Israele. Nei «tempi di ristoro» è altresì compresa la restaurazione dello stato spirituale d'Israele. Iddio non ha abbandonato per sempre il suo antico popolo; lo ha fatto momentaneamente finché non sia entrata la totalità degli stranieri, «e così tutto Israele sarà salvato», (Rom. 11:25-26), per essere di benedizione nel futuro governo teocratico dì Dio, che sarà inaugurato al ritorno di Gesù Cristo.

 

***

Gli Israeliti sono tornati dall'esilio e non saranno mai più dispersi fra le nazioni, come lo attestano tutte queste profezie:

Am 9:14-15    

Ez 36:36 "Le nazioni che saranno rimaste attorno a voi conosceranno che io, il SIGNORE, ho ricostruito i luoghi distrutti e ripiantato il luogo deserto. Io, il SIGNORE, parlo, e mando la cosa a effetto".

Ger 31:35-36 Così parla il SIGNORE, che ha dato il sole come luce del giorno e le leggi alla luna e alle stelle perché siano luce alla notte;  che solleva il mare in modo che ne mugghiano le onde; colui che ha nome: il SIGNORE degli eserciti. «Se quelle leggi verranno a mancare davanti a me», dice il SIGNORE, «allora anche la discendenza d'Israele cesserà di essere per sempre una nazione in mia presenza».

Riguardo alle nazioni dove gli ebrei sono stati dispersi

Ger 30:3 "I giorni vengono", dice il SIGNORE, "in cui io riporterò dall'esilio il mio popolo d'Israele e di Giuda, e li ricondurrò nel paese che diedi ai loro padri, ed essi lo possederanno"».

Ger 30:7-11 "

Gen 15:18 In quel giorno il SIGNORE fece un patto con Abramo, dicendo: «Io do alla tua discendenza questo paese, dal fiume d'Egitto al gran fiume, il fiume Eufrate;

Ez 39:23 le nazioni conosceranno che la casa d'Israele è stata deportata a causa della sua iniquità, perché mi era stata infedele; perciò io ho nascosto a loro la mia faccia e li ho dati in mano dei loro nemici; tutti quanti sono caduti di spada.

 

***

 

«E tu, Daniele, tieni nascoste queste parole, e sigilla il libro sino al tempo della fine: molti lo studieranno con cura, e la conoscenza aumenterà» (Daniele 12:4).

Studiando con cura il libro del profeta Daniele conosciamo, in sintesi, la storia mondiale delle nazioni dal 606 a.C. sino al giorno in cui Gesù Cristo ritornerà personalmente sulla terra.

Pertanto, la storia delle nazioni avrà una fine.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna