Image logo

Gesù ritorna! Sei tu pronto?

A- A A+

6 Il secondo ritorno dall'esilio

 

«In quel giorno, il Signore stenderà una seconda volta la mano per riscattare il residuo del suo popolo... » (Isaia 11:11-12).

«Guardate! Questi vengono da lontano; ecco, questi altri vengono da settentrione e da occidente, e questi dal paese dei Sinim». (Isaia 49:12)

Ecco, io li riconduco dal paese del settentrione, e li raccolgo dalle estremità della terra; ... una gran moltitudine, che ritorna qua. (Geremia 31:8).

Perciò, ecco, i giorni vengono, dice l'Eterno, che non si dirà più: «l'Eterno è vivente, egli che trasse i figliuoli d'Israele fuori dal paese d'Egitto (questa era la prima volta) ma: l'Eterno è vivente, egli che ha tratto i figliuoli d'Israele fuori dal paese del settentrione (questa è la seconda volta)» (Geremia 16:14-15).

 

***


Gli ebrei sono stati i protagonisti di due liberazioni ad opera dell'Eterno: la prima dal paese d'Egitto e la seconda dal paese del settentrione e dalle estremità della terra.

 

La prima liberazione dalla schiavitù d'Egitto avvenne mediante la decima piaga: la morte dei primogeniti. Il Faraone, terrorizzato da tale piaga, lasciò libero il popolo d'Israele (Esodo 12:31-32).

 

La seconda volta, in seguito alle atrocità dell'olocausto, gli ebrei sono stati raccolti dai paesi d'Europa e da tutte le altre nazioni dove erano dispersi, nei quattro canti della terra, e sono stati ricondotti nella Terra Promessa.

 

Pagina tratta dal libro - Sintesi di grandi avvenimenti del "Tempo della Fine" - di Giuseppe di Biagio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna