Image logo

Gesù ritorna! Sei tu pronto?

A- A A+

9 Il rapimento della Chiesa

(Anno ...?...)

 

«Il Signore stesso, con potente grido, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e i morti in Cristo, risusciteranno i primi; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo insieme a loro rapiti sulle nuvole, ad incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre col Signore» (1 Tess. 4:16-17).

 

***


Questo grande avvenimento è chiamato «Il rapimento» ossia l'atto di trasportare i credenti, degni del Signore, dalla terra al cielo.

 

Gesù verrà a prendere tutti i membri della vera Chiesa che è il corpo di Cristo. Questi membri sono «i nati di nuovo» spiritualmente, coloro che hanno accettato il Signore Gesù come loro personale Salvatore e che si sono realmente pentiti dei loro peccati.

È un avvenimento che è stato pazientemente aspettato dai veri credenti che hanno creduto alla promessa di Gesù: «Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; ... io vado a prepararvi un luogo; e quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi» (Giovanni 14:2-3).

 

I credenti rapiti saranno giudicati dal Tribunale di Cristo (2 Cor. 5:10), ma non sarà un giudizio di peccato poiché tutti i peccati dei credenti sono stati cancellati quando essi hanno accettato Gesù come «personale Salvatore». Il tribunale di Cristo giudicherà il lavoro del credente fatto durante la sua vita terrena e sarà ricompensato secondo la sua fedeltà alla Parola di Dio e al suo personale impegno spirituale. Nel libro dell'Apocalisse il Signore dice: «Ecco, io vengo presto, e il mio premio è con me per rendere a ciascuno secondo l'opera sua» (Apoc. 22:12).

Il grande avvenimento del rapimento della Chiesa sarà una sorpresa, accadrà quando i cristiani non se lo aspetteranno (Luca 12:40). Quando Gesù dice che Egli verrà come un ladro nella notte, come un fulmine a ciel sereno, vuol dire proprio che verrà all'improvviso, perciò Egli ci chiama ad essere vigilanti e pronti in ogni tempo. Non illudiamoci: non tutti i cristiani saranno presi ma solo coloro che saranno da Lui reputati degni. Il credente farebbe bene a considerare seriamente l'avvertimento di Gesù.

Quando ci sarà il rapimento, molte persone in preda all'angoscia realizzeranno la grande realtà, poiché si ricorderanno la promessa della Scrittura e penseranno: Cristo è venuto a prendere i Suoi e noi siamo stati lasciati. Che tragedia! Immaginate le famiglie che si troveranno divise!

Pensiamo ad una famiglia i cui membri, eccetto il padre, siano stati presi. Che sarà del padre incredulo che non ha voluto mai accettare la testimonianza di fede dei propri familiari e che ha ridicolizzato il grande evento del rapimento? La sua disperazione sarà grande, quando realizzerà che Cristo ha preso i Suoi e lui è stato lasciato.

E non sarà l'unico a trovarsi in questa situazione poiché dappertutto uno sarà preso e l'altro lasciato.

 

Amico, ascolta: cosa ne sarà di te se il Signore viene a prendere i Suoi e tu sarai lasciato?


Così non sia. E se non sarai preso quale sarà la causa? Certamente sarà perché sei andato per la tua strada ed hai rifiutato di dare la tua vita a Cristo. Forse hai frequentato le riunioni di chiesa, ma ti sei tenuto lontano da Gesù. Eri contento della tua religione, del tuo movimento, affezionato alla tua congregazione, ma non hai mai voluto realmente Gesù come Maestro e Signore della tua vita. Hai amato il tuo peccato più di Dio, hai cercato il tuo proprio regno invece di quello di Dio. Che tragedia! Quando ci sarà il rapimento quanti religiosi saranno lasciati perché non erano nati di nuovo!

 

Col rapimento verrà chiusa l'era della Grazia e inizierà quella dei giudizi. Col rapimento saranno tolti i veri credenti, sale della terra e luce del mondo. Immaginiamo, allora, che cosa accadrà sul nostro pianeta Terra! Accadranno gli avvenimenti più drammatici della Grande Tribolazione; accadrà il periodo più tragico, più tenebroso delgli Ultimi Tempi.

 

Pagina tratta dal libro - Sintesi di grandi avvenimenti del "Tempo della Fine" - di Giuseppe di Biagio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna