Image logo

Gesù ritorna! Sei tu pronto?

A- A A+

Gerusalemme la grande Babilonia

 

Babilonia, la prostituta che cavalca la bestia.

Sappiamo che il suo nome è Babilonia e che rappresenta una città. Ci sono pochissime possibilità che rappresenta letteralmente la Babilonia fisica che si trova in Iraq, altrimenti non sarebbe un mistero. Molti sostengono che si tratta di Roma. Esaminiamo il testo e la storia:

La prostituta è seduta su sette montagne. Spesso vediamo qui un riferimento a Roma, la città dei sette colli. La parola greca utilizzata però non è collina ma montagna. Lo sapevate che Gerusalemme è stata anche chiamata la città alle sette montagne? E questo anche dagli ebrei stessi! Come Rabbi Eliezer, uno dei "saggi" del Talmud, che ne parla senza ulteriore spiegazione, a dimostrare che si tratta di un’espressione conosciuta e che non ha bisogno di essere spiegata.

 

Giovanni dà alcuni indizi inquietanti sulla città:


Apoc. 18 : 21-24 (LND) Poi un angelo potente sollevò una pietra dalle dimensioni di una grossa macina e la gettò nel mare, dicendo: «Con lo stesso impeto sarà scagliata Babilonia la grande città, e non sarà piú ritrovata; e non si udrà piú in te il suono degli arpisti, dei musicisti e dei suonatori di flauto e di tromba, non si troverà piú in te alcun esperto di qualsiasi arte, e non si udrà piú in te rumore di macina. In te non brillerà piú luce di lampada e non si udrà piú in te voce di sposo e di sposa, perché i tuoi mercanti erano i magnati della terra e perché tutte le genti sono state sedotte dalle tue malìe. E in essa è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti coloro che sono stati uccisi sulla terra».

 

Come non ricordare le parole stesse di Gesù a Gerusalemme:


Matteo 24:34-35 (LND) Perciò, ecco io vi mando dei profeti, dei savi e degli scribi; di loro ne ucciderete e crocifiggerete alcuni, altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città, affinché ricada su di voi tutto il sangue giusto sparso sulla terra, dal sangue del giusto Abele, fino al sangue di Zaccaria, figlio di Barachia che uccideste fra il tempio e l'altare.

Luca 13:33-34 (LND) Ma oggi, domani e dopodomani devo camminare, perché non può essere che un profeta muoia fuori di Gerusalemme. Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi coloro che ti sono mandati! Quante volte ho voluto a raccogliere i tuoi figli come la gallina raccoglie i suoi pulcini sotto le ali, ma voi non avete voluto!

 

Se la prostituta è Roma, come due città potrebbero essere colpevoli di "tutte" le stesse cose? Gesù ha detto che Gerusalemme è colpevole del sangue versato sulla terra come è la prostituta nel libro dell'Apocalisse.

 

In tutto il libro dell'Apocalisse Babilonia è chiamata la grande città. Giovanni e ci dà un altro indizio davvero interessante:


Apoc. 11:8 (LND) E i loro cadaveri giaceranno sulla piazza della grande città, che spiritualmente si chiama Sodoma ed Egitto, dove anche il nostro Signore è stato crocifisso.


E ' molto chiaro qui che la grande città è Gerusalemme, Gesù non fu crocifisso a Roma!


Ci sono 8 i riferimenti alla "grande città" nel libro dell'Apocalisse chiaramente identificati come Babilonia. Tuttavia 2 volte è fatto allusione a Gerusalemme :

 

Apoc. 11:8 (LND) E i loro cadaveri giaceranno sulla piazza della grande città, che spiritualmente si chiama Sodoma ed Egitto, dove anche il nostro Signore è stato crocifisso.

 

Apoc. 18:24 (LND) E in essa è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti coloro che sono stati uccisi sulla terra.

 

E' scritto chiaramente "la" grande città e non "una" grande città, e tutto fa pensare che si tratta sempre della stessa città in tutto il libro.

E questa città è il mistero della donna ( prostituta ) di Apoc. 17:18 : (LND) E la donna che hai visto è la grande città che regna sui re della terra.


Sia chiaro che questo scritto non è "anti-Gerusalemme". La storia biblica mostra che i profeti sono morti fuori di Gerusalemme, quindi non c'è alcun dubbio che sia la città fisica in sé, ma la sua ombra spirituale. I fatti biblici ci sono, sono in contraddizione con le interpretazioni più comuni e non possiamo ancora una volta eliminarli con un gesto della mano con il pretesto di proteggere una tradizione.

 

Gerusalemme rappresentava il nucleo religioso con il tempio. Ora il tempio non c’è più ma è stato rimpiazzato dalle chiese come luoghi di culto per le diverse religioni. I sacerdoti sono stati rimpiazzati dai pastori per fare di intermediari con Dio mentre il solo intermediario è Gesù!


Come possiamo vedere in questa prostituta Roma? E la Chiesa Romana (che non esisteva nemmeno al momento della scrittura e che non ha nulla a che fare con i primi martiri )?

 

E infine, se questa donna è una madre (Apoc.17:5), chi sono le sue figlie ?

 

Apoc. 17:5 (LND) Sulla sua fronte era scritto un nome: «Mistero, Babilonia la grande, la madre delle meretrici e delle abominazioni della terra.

 

Dopo questo vediamo la bestia e i suoi alleati distruggere la prostituta. Questo è esattamente ciò che è accaduto nell’anno 70, quando l'impero romano distrusse Gerusalemme.

 

Apoc. 17:16 (LND) E le dieci corna che hai visto sulla bestia odieranno la meretrice, la renderanno desolata e la lasceranno nuda, mangeranno le sue carni e la bruceranno col fuoco.

Non mi fate dire quello che non ho scritto: non pretendo che non abbiamo più nulla da aspettare.

 

Credo nella venuta del Signore, credo nel rapimento dei santi che andranno al suo incontro alla sua venuta ...

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna